Area Monet

Brevi cenni biografici.
Claude Monet 1840-1926

Visse con la propria famiglia a LeHavre nel Nord della Francia, vicino al mare, dove sviluppò la tecnica pittorica ‘in piena luce’ creando immmagini di luci ed atmosfere. Riuscì a catturare i giochi di luce nel riflesso dell’ acqua, i colori sfumati del mare, la luce del sole sui paesaggi e sulle forme architettoniche. Egli seppe cogliere l’ effetto cromatico del presente momento e l’ impressione è la sensazione che si riceve guardando le sue opere. Fu padre dell’ Impressionismo, nome dato alla corrente pittorica dalla sua famosa opera “Impressione, sole nascente”. Nel 1890 iniziò ad eseguire lo stesso soggetto in serie mostrandolo sotto diverse condizioni di luce ed atmosfera. Egli comprò una casa a Giverny dove coltivò il giardino di ninfee e dove esiste il famoso ponte giapponese. In questo sito, mentre sopraggiungeva la cecità, ritrasse molti  dipinti famosi con colori e sfumature catturate nelle diverse ore del giorno.

Impressione, sole nascente 1995
Olio su tela 70×50
Da: Impressione, sole nascente 1873 (Paris , Museè Marmottan)
Regate a Argenteuil 1997
Olio su tela 70×50
Da: Regate a Argenteuil con cielo coperto 1874 (Paris , Museè d’ Orsay)
La stazione di St. Lazare 1999
Olio su tela 50×40
Da: La stazione di Saint Lazare 1877 (Paris , Museè d’ Orsay)
Donna con parasole 2000
Olio su tela 40×60
Da: Donna con parasole 1886 ( Paris , Museè d’ Orsay)
La passeggiata 2018
Olio su tela 40×60
Da: La passeggiata. Donna con parasole 1875 (Washington DC, National Gallery of Art)